cibo crudo

CIBO CRUDO

venerdì 13 marzo 2015

Legno, Metalli e simili - Oggettistica tipica della Sardegna

Paolo Porcu, 22 anni da circa 2 anni ha iniziato questo hobby, passione, riscoperta di un antico mestiere ormai scomparso, abita a San Nicolò Gerrei un piccolo paesino della Sardegna in provincia di Cagliari. Suo bisnonno materno era falegname nei primi decenni del 1900, suo nonno paterno era un artista del legno. Quindi quest'arte non poteva che nascere in lui avendola già nel sangue e nel DNA. E' stato suo padre e suo padrino ad insegnargli i primi passi per l'intaglio delle maschere, cucchiai e poi Paolo ci ha messo del suo ascoltando anche i consigli dei vari artigiani locali.





 Da circa un anno fa parte del " Comitato Promotore per il Recupero degli Antichi Mestieri in  Sardegna" grazie al quale ha potuto partecipare a molte manifestazioni facendosi conoscere e facendo dimostrazione e laboratori in diretta in ogni manifestazione. Ora e' diventato vicepresidente del comitato. 






 Gli attrezzi sono molto semplici come raspe, scure, raminetta, sgorbie, sega, usa pochi attrezzi meccanici se non trapano, smeriglio e motosega. Per il legno utilizza soprattutto erica arborea per gli utensili da cucina, per le maschere ontano olmo ginepro. Ci tiene a specificare sempre rispettando la natura senza creare nessun danno all'ambiente. Lavora anche il sughero da cui si ricava il vassoio per la carne, tipico della tradizione sarda e dagli scarti fa vari oggetti come souvenir o altro.
Di seguito vediamo alcune creazioni: 
Cucchiaio in erica arborea intagliato a mano (foto 10)
- Bicchiere in corno di mucca con manico curvato (foto 11 - 12)
Mascherina in ginepro di 5 cm (foto 13)
Disegno fatto a fuoco col pirografo nel sugnero (foto 14)






Per saperne  vai alla pagina Facebook

Nessun commento: